Babbo Natale

Due bambini africani che arrivano con un barcone sulle coste del Salento alla ricerca di una vita migliore. La loro rocambolesca avventura li farà incontrare con uno strano personaggio che indossa un costume da Babbo Natale. L’orrore delle loro narrazioni diventa nell’estetica di questo cortometraggio un racconto horror. La scoperta dell’occidente come un favola nera, acida. Una favola dark che costruisce un incontro con quello che potremmo definire un buon samaritano, un raver alterato da sostanze che però in qualche modo scopre dentro di sé una sorta di Grazia. Lui è travestito da Babbo Natale e lo ha fatto perché ha bisogno di guardare se stesso in un altro modo. Vuole fuggire dalla prigione di sé. Vuole essere altrove. In questo altrove incontra due profughi e totalmente dimentico di se stesso decide di aiutarli.

Titolo: BABBO NATALE

Regia: Alessandro Valenti

Durata: 15'

Produttori: Edoardo Winspeare, Gustavo Caputo

Interpreti: Andrea Simonetti, Amadou Sow, Thierno Amadou Ngom

Sceneggiatura: Alessandro Valenti, Matteo Chiarello

Aiuto regia: Dario Di Viesto

Fotografia: Francesco Di Pierro

Musiche: Gabriele Panico

Scenografia: Luigi Conte

Costumi: Alessandra Polimeno

Suono: Gianluigi Gallo

Prodotto da: Saietta Film srl, con il contributo del MIBACT – Bando MIGRARTI

In collaborazione con: MIR Cinematografica, Fondazione Emmanuel "don Francesco Tarantini".

Anno: 2016

Festival:

73^ Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia - Premio MIGRARTI.

Festa del Cinema di Roma 2016 - Cinema senza frontiere (Fuori concorso)

Clorofilla film festival - Firenze (Fuori concorso)

MedFilmFestival - Roma

Passaggi d'autore. Intrecci mediterranei - Sant'Antioco (CI)

ASFilmFstival - MAXXI Museo - Roma


Foto

Mappa